x I termini di utilizzo di photo4u.it sono stati aggiornati in base alle attuali leggi europee per la privacy e protezione dei dati (GDPR). Puoi leggere la nuova versione nella pagina Termini di utilizzo e Privacy.
photo4u.it
Menù
Home Home
Forum Forum
Fotografie Fotografie
Le tue Preferite Le tue Preferite
Foto della settimana Foto della Settimana
Foto in Vetrina Foto in Vetrina
i Contest di photo4u.it Contest 4u
Taccuino fotografico Taccuino fotografico
Grandi Memo Grandi Memo
Articoli Articoli
Interviste Interviste
Le recensioni degli utenti Recensioni
Tutorial Tutorial
Eventi Eventi
Libri Libri
Segnalazione concorsi Concorsi
Donazioni Donazioni
utileFutile utileFutile
Lo staff di photo4u.it Lo staff
Contatti Contatti
Privacy policy Privacy policy
Benvenuto!
Login
Utente:

Password:

Login automatico
 
Tutorial
Le guide passo passo di photo4u.it
[tecnica] autoritratto
Tutto quello che avreste voluto sapere sull'autoritratto lo dice sicuramente qualche libro... il resto e' qui!

Autore: bruko
[fotoritocco] Simulare la grana in una fotografia
Come si può simulare la grana in una fotografia usando un software di fotoritocco?
Detta così sembra banale, ci sarebbe un'apposito filtro disturbo in Photoshop: Filtro>Disturbo>Aggiungi disturbo.
Molto flessibile, consente di scegliere il tipo (uniforme o gaussiana) e la quantità di grana da applicare con un cursore su una barra.
Ma proviamo ad andare oltre evidenziando i limiti del filtro così applicato: la grana viene in questo modo aggiunta anche dove non dovrebbe esserci, sui bianchi puri e sul nero intenso, sporcandoli artificialmente...
[fotoritocco] da colori a b/n con il miscelatore canale
La conversione colore > bn è una delle discipline più affascinanti nel fotoritocco. Il suo uso è assimilabile proprio alle tecniche più creative adottate in camera oscura, dove si tenta di riprodurre su carta una realtà a colori usando solo la tinta nera nelle sue possibili gradazioni. Certamente un'operazione di riduzione, di astrazione, di semplificazione della complessità delle informazioni presenti nello spettro e che stimolavano i nostri occhi al momento dello scatto. Riduzione sì... ma creativa. Dallo stesso scatto si possono infatti ottenere un'infinità di stampe diverse, modificando i tempi di esposizione, di sviluppo, la carta, il tipo di acidi o la loro concentrazione.
Vediamo come è possibile effettuare queste interpretazioni in camera chiara...
[camera oscura] Sviluppo in bianco e nero
La camera oscura è un luogo che ci dà la possibilità di gestire in modo autonomo l’intera catena di produzione dell’immagine in bianco e nero: partendo dalla pellicola appena impressionata fino alla stampa finale.
Può essere utilizzata solo per lo sviluppo della pellicola oppure anche per la stampa del negativo, a seconda che decidiamo di gestire o meno in digitale la parte relativa alla stampa (chimica o inkjet).
Va detto che le complicazioni vere sono relative soprattutto alla stampa, mentre lo sviluppo comporta meccanismi più semplici e soprattutto non necessita di attrezzature di particolare costo e complessità. La stampa invece richiede investimenti molto più importanti e un training tecnico più complesso.
Oggi la tecnologia digitale ci permette di gestire facilmente le immagini con i software di Fotoritocco (Photoshop è il più conosciuto, ma ce ne sono molti altri validissimi) e di eliminare la parte di stampa chimica che è la più complessa, costosa e lunga, sostituendola con fotoritocco+stampa inkjet, con un’ottima resa qualitativa.
Perciò sempre più appassionati scelgono di effettuare in camera oscura solo lo sviluppo della pellicola, gestendo il resto del processo in digitale.
Vai a 1, 2, 3, 4, 5 

Tutti i contenuti presenti sul sito sono di proprieta' esclusiva degli autori, sono vietate la riproduzione e la distribuzione degli stessi senza previa esplicita autorizzazione.

Visualizza la policy con cui vengono gestiti i cookie.

© 2003, 2015 photo4u.it - contatti - based on phpBB - Andrea Giorgi